Chi sono

Mi chiamo Andrea e sono nato in un tiepido pomeriggio di fine estate di 39 anni fa. Padre di Enea, sono attualmente impiegato in una cooperativa sociale come operatore della “salute mentale”.

Percorso scolastico…

Dopo un percorso di studi superiori al termine del quale mi sono ritrovato “ragioniere programmatore”, ho intrapreso la carriera universitaria da leguleio. Giunto quasi al termine del travagliato cammino di studi che porta il nano di De Andrè alla cattedra di un tribunale ho deciso, un po’ per noia un po’ per necessità, di mettere nel cassetto il libretto universitario, riservandomi di rispolverarlo in futuro: molti mi rimproverano il fatto che 5 esami si possano agilmente superare. Serenamente io attendo tempi migliori…

…e lavorativo

Nel frattempo ho fatto di tutto e di più per mantenermi: dall’impiegato all’operaio, dal facchino al magazziniere, dal barista al portinaio fino ad approdare, in terra basagliana, a questo mestiere misconosciuto ed affascinante che porta il nome di “operatore della salute mentale”; fosse pure pagato adeguatamente ed organizzato meglio sarebbe quello che si dice un “buon lavoro”.

L’informatica

In tutto questo non ho mai smesso di coltivare numerosi interessi tra i quali spicca quello per l’informatica: dopo essermi barcamenato per anni tra programmi e sistemi proprietari, ho scoperto e fatto mia la filosofia del free software. Da oramai otto anni uso GNU/Linux, programmi free ed open source: questo mi ha permesso di approfondire la mia capacità di grafico orientato al web. Utilizzo con una certa destrezza GIMP, inkskape e scribus, conosco piuttosto bene html e css e sto approfondendo i nuovi standards, uso con malcelata disinvoltura wordpress e joomla (QUI il portfolio); ma, considerando il fatto che non si finisce mai di imparare, sto affrontando lo studio di javascript (e jquery in particolare), php (ed il suo utilizzo in wordpress in particolare) e python.

…e altre passioni

Amo disegnare: in questo sito troverete alcune delle mie “opere”, la maggior parte piuttosto datate; il tempo purtroppo, non è amico di chi ha molti interessi, ma ho il mio kit da disegnatore sempre pronto alla bisogna. Mi piacerebbe illustrare qualche favola o qualche grande opera ma, per ora, rimane una dichiarazione d’intenti, un desiderio chiuso in un cassetto la cui chiave tengo saldamente in tasca.

Anche la fotografia mi ha stregato quando ancora il digitale era appannaggio di pochi: una vecchia pentax prima ed una più recente contax sempre al fianco, rullini di scorta ed obbiettivi variegati nel borsello, sempre pronto allo scatto mi sono aggirato per un paio d’anni alla ricerca di soggetti. Nel sito troverete anche qualcuno di questi scatti, coscienziosamente digitalizzati.

Che dire ancora…per anni ho suonato la batteria e continuo ad amare la musica ed a strimpellare la chitarra. Mi tengo in forma con il nuoto e con qualche sgambata in bicicletta. Libri preferiti: il maestro e Margherita (Bulgakov), il Signore degli anelli (Tolkien), Dune (Herbert), Moby Dick (Melville) i racconti di Lovecraft e Poe, le visioni di Dick, i capolavori di Calvino e le favole di Rodari.

Infine, nonostante sia conscio che non mi servirà il giorno della fine, ho una buona padronanza dell’inglese…just a little bit rusty.