El mato

Citazione da wikipedia:

Simbolismi

In origine questa carta rappresentava la Stoltezza; solo in seguito venne a rappresentare la follia, quando cominciarono a chiamarla “il Matto” in analogia alla “matta” di altri mazzi di carte tradizionali. Come simbolo esoterico, la follia pura è ciò che permette di affacciarsi alla vita di nuovo per ricrearla dal principio.

Lo sguardo perso simboleggia il distacco dalla realtà. Il fagotto rappresenta le esperienze che un uomo si porta con sè. L’animale in agguato rappresenta l’istinto ed è l’unico elemento, insieme al bastone da passeggio, che lega l’uomo al mondo reale.

L’uomo che cammina rappresenta il viaggio, simbolo a sua volta del passaggio dell’uomo sulla Terra; è l’uomo che ha attraversato il mondo e conosciuto ogni seme e ogni via.

Il numero 0 ha il significato numerologico del “moltiplicatore universale”: ogni numero, moltiplicato per zero, è ancora zero, e rappresenta dunque l’unità del tutto; essendo il primo di tutti i numeri, rappresenta anche un nuovo inizio.

Lavorando ogni giorno a contatto con la follia, devo dire che sono rimasto molto colpito dai significati, frutto di antica tradizione popolare, contenuti in questa carta.

Comunque sia, dopo questa lettura, ho pensato che molti psichiatri che conosco forse farebbero meglio a buttare al vento un po’ della loro cultura scientifica per mettersi a studiare i tarocchi :P