Ritorno al castel de wolfenstein su linux

Post con più di 2 anni d’età. Non garantisco il risultato della procedura di installazione :)

Vecchia gloria degli fps è “Return to castle wolfenstein” (rtcw), gioco ammazzaammazza in 3D. Non avendo trovato una guida che mi permettesse di installarlo semplicemente, ci ho un po’ smanettato per conto mio e questa mini guida all’installazione ne è il risultato.

L’ho installato sia su ubuntu 8.04 che su ubuntu 7.04 e funge abbastanza bene. Non sono convinto del fatto che, per far partire il gioco, ci vogliano i permessi di amministratore…ma tant’è: in tre giorni di giocate notturne l’ho finito…e la soddisfazione che ne ho tratto è simile a quella che hanno i bambini davanti alle loro piccole imprese che, per un attimo, sembrano così grandi (vuoi mettere la soddisfazione di mettere il bastone tra le ruote ad hitler in persona? :P )

(debian/ubuntu)

Scaricare i files necessari all’installazione del gioco (da terminale):

wget http://www.enemy-maps.com/listing/game/wolf-linux-1.41b.x86.run

wget http://www.enemy-maps.com/listing/game/wolf-linux-1.41-3.x86.run

wget http://www.enemy-territory.it/download/game/main.rar

E’ possibile manchino delle librerie per il gioco multyplayer. Il link sottostante è relativo a librerie necessarie pacchettizzate per distribuzioni debian based. Per altre distro la ricerca è in corso, oppure scaricare e compilare i sorgenti;

wget http://www.enemy-maps.com/listing/game/libstdc++2.10-glibc2.2_2.95.4-27_i386.deb

  • SINGLE PLAYER

Dare i permessi di esecuzione al file del gioco e lanciarlo:

chmod a+x wolf-linux-1.41b.x86.run

sudo bash ./wolf-linux-1.41b.x86.run

Stessa operazione per gli aggiornamenti:

chmod a+x wolf-linux-1.41-3.x86.run

sudo bash ./wolf-linux-1.41-3.x86.run

scompattare la cartella main in una cartella in home:

mkdir rtcw

unrar e main.rar ~/rtcw

fate partire il gioco con “sudo wolfsp” vi verrà dato un errore e nella vostra home si creerà una cartella di configurazione vuota .wolf

copiate i files precedentemente estratti nella main del gioco nella cartella /usr e la main in .wolf

cd rtcw

sudo cp -i mp_pak0.pk3 mp_pak1.pk3 mp_pak2.pk3 pak0.pk3 sp_pak1.pk3 sp_pak2.pk3 /usr/local/games/wolfenstein/main

cd ..

 

sudo cp -a /usr/local/games/wolfenstein/main ~/.wolf

chiudete il terminale, riapritelo, e date “sudo wolfsp”

Problemi riscontrati: a volte, quando il personaggio viene ucciso, il gioco esce per un errore (n°11); Come in et, con scheda nvidia geforce 4, la luminosità cala di colpo. Ripristinarla da menu del gioco, senza dare apply.

[tutte le operazioni di copia di files sopra descritte possono essere eseguite in modalità grafica digitando da terminale “sudo nautilus”]

  • MULTIPLAYER

Fate partire il file .deb segnalato sopra dopo esservi posizionati nella cartella in cui è contenuto:

sudo dpkg -i libstdc++2.10-glibc2.2_2.95.4-27_i386.deb

oppure semplicemente fateci doppio click sopra.

Per aggiornare i punkbusters ho seguito questa mini-guida.

Online, googleggiando si trovano mod e mappe in quantità.

Per avviare la sessione multiplayer: sudo wolfmp

Buon divertimento ;)

Articoli correlati:

0 pensieri su “Ritorno al castel de wolfenstein su linux

  1. Ciao io ho seguito la tua guida.
    Il gioco è partito e tutto bene! lo riavvio e nn va +
    mi da errore 11 ma non risco a risolverlo come scrivi tu

  2. @ Antonio
    L’errore mi esce (solo in certi livelli) quando il personaggio muore. Risolvo semplicemente ridigitando sudo wolfsp; altri problemi non ho riscontrato e non so a cosa si riferisca quell’errore.
    Descrivimi meglio il problema (magari via mail, l’indirizzo lo trovi nella barra a destra tra il pinguino e il logo di ubuntu), e vediamo che si può fare.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>